Visualizzazione post con etichetta fac simile. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta fac simile. Mostra tutti i post

21 maggio 2020

modello intimazione testimoniale mediante A/R, UNEP o Pec


MODELLI

  • INTIMAZIONE MEDIANTE A/R
GDP o TRIBUNALE DI __________________________
DOTT.SSA _____________________
N. R.G. ____/__

INTIMAZIONE TESTI udienza __/__/20__

Il sottoscritto Avv. _____________ (CF_______________) (Telefono e Fax ___________ - pec _____________@_____.it), difensore di _________________ nata a ____________ (__) il __/__/19__ (CF __________________), con studio in ______ (__), via _______ n.__, a norma del comma 3 dell’art. 250 c.p.c., a mezzo raccomandata
INTIMA
-         a __________________, residente in _______________, via ____________ cap_____
A COMPARIRE
dinanzi al _________________di _________________ Dott.ssa _____________, all'udienza del __/__/20__ ore __:__ , per essere sentito, come testimone, nella causa civile avente N. R.G. ___/__ vertente tra _______________________ (attore); ________________ (convenuto). Con l’avvertimento che non comparendo senza giustificato motivo potranno incorrere nelle penalità previste dall’art. 255 c.p.c. ed essere condannati al pagamento di una pena pecuniaria non inferiore a € 100,00 e non superiore a € 1.000,00. Nel caso in cui vi sia impossibilità da parte dei testi a comparire all’udienza per grave impedimento questi dovranno provvedere ad inviare allo Studio legale dell’Avv._______________ (Telefono e Fax ______________ - pec ____________@__________.it), quanto prima possibile, comunicazione con la quale si attesti l’impossibilità a presenziare all’indicata udienza nonché idonea documentazione comprovante il dichiarato impedimento, al fine di richiedere al Giudice la fissazione di una nuova data di udienza per assumere la deposizione dello stesso teste.
________ lì, __/__/20__

Avv. ______________

Attestazione 
Io sottoscritto Avv. ___________, procuratore costituito del Sig. _________ (convenuto o attore) nella causa _____________ c/ _____________ pendente presso ________________ iscritta al ruolo generale n. ___________/_______, a norma del comma 4 dell’articolo 250 c.p.c. attesto che la su estesa copia dell’atto d’intimazione al teste Sig. ______________ è conforme all'originale inviatogli con mia raccomandata del __________ n. ___________ - _______ al medesimo recapitata in data _______________ come da avviso di ricevimento che deposito unitamente a tale copia conforme. _______lì, __/__/______ 
                                                                                                                           Avv. ______________ 

  • INTIMAZIONE MEDIANTE UFFICIALE GIUDIZIARIO


GDP o TRIBUNALE DI ____________________
DOTT.SSA ___________________
N. R.G. ___/__

INTIMAZIONE TESTI __/__/__


A richiesta dell’Avv. ______________ (CF ___________________) (Telefono e Fax ______________ - pec ______________@________.it), difensore di ______________ nata a ____________ (__) il __/__/19__ (c.f. ________________), con studio in _______ (__), via ______ n.__, in conformità del provvedimento di ammissione della prova testimoniale in data 16/01/2014, io sottoscritto Ufficiale Giudiziario addetto all'Ufficio Unico Notifiche c/o del Tribunale di Vallo Della Lucania
HO INTIMATO
-         al _____________________________________________________
A COMPARIRE
dinanzi al _________________di _________________ Dott.ssa _____________, all'udienza del __/__/20__ ore __:__ , per essere sentito, come testimone, nella causa civile avente N. R.G. ___/__ vertente tra _______________________ (attore); ________________ (convenuto). Con l’avvertimento che non comparendo senza giustificato motivo potranno incorrere nelle penalità previste dall’art. 255 c.p.c. ed essere condannati al pagamento di una pena pecuniaria non inferiore a € 100,00 e non superiore a € 1.000,00. Nel caso in cui vi sia impossibilità da parte dei testi a comparire all’udienza per grave impedimento questi dovranno provvedere ad inviare allo Studio legale dell’Avv._______________ (Telefono e Fax ______________ - pec ____________@__________.it), quanto prima possibile, comunicazione con la quale si attesti l’impossibilità a presenziare all’indicata udienza nonché idonea documentazione comprovante il dichiarato impedimento, al fine di richiedere al Giudice la fissazione di una nuova data di udienza per assumere la deposizione dello stesso teste.
________ lì, __/__/20__
Ufficiale Giudiziario

INTIMAZIONE TESTIMONIALE MEDIANTE PEC


Il combinato disposto degli artt. 250 comma 3 cpc e 48 DL 82/2005 permette l'invio di un'intimazione testimoniale mediante pec a condizione:

  • che entrambi gli indirizzi (provenienza e destinazione) siano certificati;

Bisognerà, quindi, verificare che l'indirizzo di destinazione sia certificato, e lo si potrà fare tramite INIPEC. 

Di seguito si procederà con la realizzazione del documento firmato digitalmente.
In ultimo si depositerà nel fascicolo l'intimazione:


  • davanti al GDP sarà necessario stampare il documento e i messaggi di invio, accettazione e consegna con asseverazione di conformità per il deposito cartaceo;
  • davanti al Tribunale sarà necessario provvedere al deposito con le modalità telematiche, depositando i file . eml di accettazione e consegna.

15 maggio 2020

modello ricorso liquidazione onorari avvocato


- Compenso Avvocato: cosa fare quando il cliente non paga?



TRIBUNALE CIVILE DI ____________________
IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE
RICORSO EX ART. 14 D.LGS. 150/2011

L’ Avv. _______________ (__________________), quale procuratore di sé stesso ed elettivamente domiciliato presso il suo Studio Legale sito in __________ (__) alla via ____________ n.__ (tel. e fax ___________ – email/pec _____________@pec.it)
-Ricorrente-
CONTRO

Compenso dell'avvocato: cosa fare se il cliente non paga?

Quando un avvocato decide di procedere nei confronti del proprio cliente, per ottenere un compenso dovuto, spesso vuol dire che il rapporto si è irrimediabilmente logorato.

Può sembrare una banalità, ma questo è dovuto anche allo svuotamento del proprio ruolo, per molteplici ragioni, insieme ad un impoverimento costante e progressivo della categoria.

4 maggio 2020

Modello atto di intimazione sfratto



MODELLI

FAC SIMILE INTIMAZIONE SFRATTO PER MOROSITA'


TRIBUNALE DI __________________________
INTIMAZIONE DI SFRATTO PER MOROSITA’
CON CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA
E RICHIESTA DI INGIUNZIONE DI PAGAMENTO

19 aprile 2020

Modello lettera messa in mora sinistro - indennizzo diretto

                                                                                                       

MESSA IN MORA ASSICURAZIONE FAC SIMILE 


​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​______________ Assicurazioni S.p.A
Via ___________, ___
cap__________ ________
____________________@pec_________.it

Oggetto: richiesta risarcimento danni e costituzione in mora 

Scrivo per conto e nell’interesse della sig.ra __________, nata a ____________ (__) il __/__/19__, residente in ___________ (__) alla via __________ n. __, c.f. __________________, (occupazione) la quale mi ha conferito mandato, significandoVi quanto segue.

(ricostruzione del sinistro) In data ___/__/20__, in _______________ (__), lungo la via ____________ già SS__, mentre l’auto tg _________, provenendo da sud con direzione nord, di proprietà e condotta dalla mia assistita e assicurata presso la Vostra Società con polizza n. ___________, effettuava manovra di svolta a destra per parcheggiare nell’area di sosta a pagamento attigua alla strada, veniva attinta alla parte posteriore destra dall’auto tg _________, di proprietà della sig.ra _______________ e condotta dal sig. ____________, assicurata presso ___________ S.p.a. con polizza n. ___________, la quale, nel ripartire dopo aver sostato sulla parte destra della carreggiata, non si accorgeva della predetta manovra.

In conseguenza dell’incidente, (eventuale intervenivano - carabinieri - polizia - vigili i quali provvedevano a redigere foto e verbale dell'incidente),

La mia cliente riportava (in caso di danni alla persona) “________________” così come diagnosticato dal Pronto Soccorso di ________________, ancora in via di guarigione, mentre la sua auto riportava danni per Euro ______,00 oltre a sosta tecnica.

Vi invito e diffido, pertanto, a liquidare per le vie amichevoli i danni patiti e patienti dalla mia cliente, materiali e morali, sia emergenti sia per lucro cessante oltre a interessi, rivalutazione e spese legali, danni che Vi saranno specificati a seguito di guarigione clinica con avvertimento che, in mancanza, saranno adite le vie legali.

L’auto della mia cliente è a Vostra disposizione per gli accertamenti peritali presso il mio studio dalle ore __,00 alle ore __,00 fino al giorno __/__/20__.

Con la presente si intende costituire in mora la Società in indirizzo.

Inoltre, il sig. ______________ (CF_______________), ai sensi e per gli effetti dell'art. 142, comma 2, d.lgs. 209/2005, consapevole della responsabilità anche penale in ipotesi di dichiarazioni non veritiere, firmando la presente, DICHIARA di non avere diritto (o avere diritto e a cosa ___________) a prestazioni da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie;

In attesa di ricevere riscontri porgo distinti saluti.

________, lì __.__.20__
Avv. ________________

cliente 
___________________