15 maggio 2020

modello ricorso liquidazione onorari avvocato


- Compenso Avvocato: cosa fare quando il cliente non paga?



TRIBUNALE CIVILE DI ____________________
IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE
RICORSO EX ART. 14 D.LGS. 150/2011

L’ Avv. _______________ (__________________), quale procuratore di sé stesso ed elettivamente domiciliato presso il suo Studio Legale sito in __________ (__) alla via ____________ n.__ (tel. e fax ___________ – email/pec _____________@pec.it)
-Ricorrente-
CONTRO

_______________ (_______________) residente in Via __________, _ _____________ (__) – ______;
-Resistente- 
PREMESSO CHE

  1. l'odierno resistente conferiva mandato, all’Avv. ______________ di procedere presso il Tribunale di _______________, per ____________________; 
  2. In data __.__.20__ l’Avv. ___________ depositava il ricorso presso il Tribunale di ____________ iscritto al numero di rg. ____/20__; 
  3. In data __.__.20__, con decreto veniva fissata l’udienza del __.__.20__ di comparizione delle parti in camera di consiglio; 
  4. L’Avv. ________________ provvedeva a fare copia del ricorso e del decreto e a notificarli, anticipando la somma complessiva di € __,__; 
  5. Seguivano le udienze del __.__.20__, del __.__.20__ e del __.__.20__ alle quali l’Avv. ____________ risultava sempre attivamente presente; 
  6. In data __.__.20__ il Tribunale di _______________ con ordinanza emessa nel fascicolo rg. _____/20__ rigettava il ricorso compensando le spese; 
  7. In data __.__.20__ l’Avv. ______________ provvedeva ad estrarre copia, presso la cancelleria del Tribunale di ____________, dell’ordinanza per uso appello, oltreché ritirare la produzione di parte; 
  8. l'odierno convenuto conferivano nuovamente mandato all’Avv. _____________ per impugnare l’ordinanza sopracitata; 
  9. In data __.__.20__ veniva depositata presso la Corte D’Appello di _________ l’impugnazione notificata, iscritta al numero di rg. __/20__; 
  10. Seguivano le udienze del __.__.20__, del __.__.20__ e dell’__.__.20__ presso le quali l’Avv. ________________ risultava sempre presente, in tale ultima udienza venivano fissati i termini per le conclusioni; 
  11. In data __.__.20__ la Corte d’Appello di _________ emetteva sentenza di accoglimento n. __/20__ con condanna alle spese; 
  12. L’Avv. _____________ ha svolto l’attività professionale demandatagli dagli odierni convenuti nel primo grado davanti al Tribunale di _____________ e di secondo grado presso la Corte D’Appello di ______; 
  13. In data __.__.20__, veniva inviata raccomandata a/r di messa in mora, con richiesta del compenso __________________________; 
  14. Alla messa in mora non seguiva alcun pagamento, si rende perciò necessario procedere con il presente procedimento sommario di cognizione ai sensi dell’art. 14 del D.Lgs. 150/2011; 
* * * * * * *

TUTTO CIÒ PREMESSO

considerato e ritenuto, l’Avv. __________________

CHIEDE

che Codesto Ill.mo Tribunale Civile di _________________, in composizione collegiale come previsto dall’art. 14 del Dlgs. 150/2011, Voglia, ai sensi dell’art. 702 bis, comma 3, c.p.c., fissare con decreto l’udienza di comparizione delle parti assegnando ai resistenti un termine per la sua costituzione, e nel contempo 

INVITA

_______________ (____________________) residente in Via _____________, _ ___________ (__) – _____; a costituirsi, ai sensi e nelle forme stabilite dal rito sommario di cognizione, ove non diversamente disposto dall’art. 14 del D.Lgs. 150/2011, nel predetto termine e comunque non oltre dieci giorni prima dell’udienza che verrà fissata, ai sensi dell’art. 702 bis, comma 3, c.p.c., dal Giudice in composizione collegiale e a comparire in detta udienza, con l’avvertimento che la costituzione oltre detto termine implica le decadenze di cui all’art. 38, 167 e 702 bis, comma 4 e 5, c.p.c. e che in caso di mancata costituzione si procederà in sua legittima e dichiaranda contumacia, per ivi sentir accogliere le seguenti 

CONCLUSIONI

Voglia l’Ill.mo Tribunale adito, in composizione collegiale, contrariis reiectis: 

IN VIA PRINCIPALE, accertare e dichiarare che l’Avv. _____________ ha svolto l’attività professionale demandatagli dal sig.__________________, presso il Tribunale di ______________ (nel proc. n. ____/20___ conclusosi con ordinanza del __.__.20__) e presso la Corte D’Appello Di __________ (proc. n. ___/20__ conclusosi con sentenza n. __/20__) e che per l’effetto condanni il convenuto al pagamento della somma di € _______________;

Con vittoria di spese e compensi, oltre rimborso forfettario per spese generali, oltre IVA e CPA come per legge per il presente procedimento

DICHIARAZIONE DI VALORE

Ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 il valore della causa è pari ad € ____________ ed è quindi dovuto un contributo unificato dimezzato pari ad euro ____,00. 

Con tutta osservanza si producono i seguenti documenti: 

  1. copia fascicolo _____/20__ presso il Tribunale di __________; 
  2. Ordinanza del __.__.20__; 
  3. copia ricorso, mandato e decreto notificato; 
  4. copia fascicolo ____/20___ presso la Corte D’Appello di ________; 
  5. mandato; 
  6. sentenza n. ___/20__; 
  7. lettera messa in mora a/r del __.__.20__; 
  8. Comunicazioni all'assistito durante il procedimento; 
__________, lì __.__.20__

Avv. ________________

Nessun commento: