3 febbraio 2021

Disservizio telefonico: cambio operatore credito residuo


Se sei arrivato qui hai provato a cambiare operatore, hai chiesto che il tuo credito venisse trasferito sulla tua nuova scheda, ma questo non è successo.

Noi possiamo aiutarti!

Gratuitamente gestiamo il vostro disservizio 
potete scrivere all'indirizzo 
praticandoildiritto@gmail.com


L'art. 1 comma 3 della L. n. 7/2007 chiarisce che " 
I contratti per adesione stipulati con operatori di telefonia edi reti televisive e di comunicazione elettronica, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata, devono prevedere la facolta' del contraente di recedere dal contratto o di trasferire le utenze presso altro operatore senza vincoli temporali o ritardi non giustificati e senza spese non giustificate da costi dell'operatore e non possono imporre un obbligo di preavviso superiore a trenta giorni. Le clausole difformi sono nulle, fatta salva la facolta' degli operatori di adeguare alle disposizioni del presente comma i rapporti contrattuali gia' stipulati alla data di entrata in vigore del presente decreto entro i successivi sessanta giorni. In ogni caso, le spese relative al recesso o al trasferimento dell'utenza ad altro operatore sono commisurate al valore del contratto e ai costi reali sopportati dall'azienda, ovvero ai costi sostenuti per dismettere la linea telefonica o trasferire il servizio, e comunque rese note al consumatore al momento della pubblicizzazione dell'offerta e in fase di sottoscrizione del contratto, nonche' comunicate, in via generale, all'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni, esplicitando analiticamente la composizione di ciascuna voce e la rispettiva giustificazione economica"

Su tale obblighi è intervenuta L'AGCOM che con le Delibere 416/07/CONS e 353/08/CONS ha imposto agli operatori di procedere alla portabilità del credito residuo in caso di trasferimento dell’utenza presso un altro operatore, predisponendo tutte le attività tecniche e gestionali necessarie all’adempimento dell’obbligo di legge.

Questo deve ascriversi a tutti gli effetti quale disservizio e come tale, l'operatore, non solo dovrà procedere alla portabilità del credito residuo ma anche ad indennizzare l'utente in caso di disservizio.




Nessun commento: