12 maggio 2016

Poco curato - manuale pratico per invalidità civile, autismo, disabilità ed handicap

Abbiamo acquistato qualche giorno fa questo testo della Maggioli:


Lo abbiamo fatto con l'intento di approfondire e studiare argomenti che sempre più spesso affrontiamo in ambito professionale.

Con un certo rammarico, possiamo affermare che non siamo affatto soddisfatti dell'acquisto.

Il testo è poco curato, di fronte ad un manuale che si propone (vd indice) di parlare di invalidità tout court, pensate che è del tutto assente l'assegno ordinario di invalidità ai sensi della L. 222/1984
Inoltre, cosa più grave di fronte ad un "Manuale pratico" è la presenza nel formulario di un ricorso attualmente improcedibile che non tiene conto della riforma che ha introdotto l'accertamento tecnico preventivo obbligatorio ai sensi dell'art. 445 bis del c.p.c.

Al testo non possiamo che dare questo giudizio


POCO CURATO

recensione
dell'Avv. Aniello Maiese

ATPO

20 aprile 2016

Il praticante avvocato può proporre l'appello nelle cause civili di competenza del Giudice di Pace?


Il praticante non è legittimato ad esercitare il patrocinio nel giudizio di appello che si svolge dinanzi al Tribunale in composizione monocratica nelle cause civili di competenza del giudice di pace.
Lo ha statuito la Cass. Civ., sez. II, sentenza n. 3917 del 29.02.2016




Leggi anche: 

18 aprile 2016

Competenza territoriale dell’ufficiale giudiziario


Questo post ha la finalità di chiarire quali siano i criteri per determinare l'Ufficio degli Ufficiali Giudiziari competente per procedere alla notifica.

Innanzitutto bisogna distinguere tra la notifica:

1 aprile 2016

L’intermediario finanziario risponde in solido con il promotore per fatto illecito di quest'ultimo


La pronuncia in esame trae origine dalla vicenda legata alla truffa perpetrata da un promotore finanziario a danno di un risparmiatore.

(Cass. Civile, Sez. III, n. 25442/2015).

Nel caso
 di specie un risparmiatore aveva consegnato un’ingente somma di denaro ad un promotore finanziario affinché questi provvedesse ad investirla o, in mancanza, a restituirla.