16 marzo 2020

Opposizione contro provvedimento INAIL ex art. 104 del DPR 1124/1965


SPETT.LE INAIL SEDE DI ______________
VIA ___________________________
________________________ (__)
OGGETTO: OPPOSIZIONE EX ART. 104 DPR 1124/1965 RELATIVA ALLA PRATICA DI INFORTUNIO N. ______________ DEL __.__.20__ GESTIONE ___ – ___________ (CF :_____________________)


            Il sottoscritto Avv. _____________, (________________) del foro di Vallo Della Lucania con Studio in ___________ (___) in via __________, __, come da procura speciale allegata, scrive in nome, per conto e nell’interesse del Sig.____________, nato a __________ (__) il __.__.19__ (___________________), significando quanto segue.
            In data __.__.______ perveniva comunicazione con la quale si invitava a visita il Sig. _______________, appena sarebbe stato dichiarato guarito. Si precisa, che la comunicazione era priva di indicazione del giorno in cui si sarebbe dovuto recare presso l’INAIL di ___________.
In data __.__.20__ seguiva l’invio della Vostra comunicazione, pervenuta in data __.__.___,  relativa all’infortunio in oggetto con la quale non veniva “riscontrata menomazione dell’integrità psico-fisica. Per il periodo di inabilità temporanea assoluta non viene corrisposta alcuna indennità in quanto studente e non percepisce retribuzione”. Con la presente si contestano tali considerazioni ai sensi e per gli effetti dell’art. 104 DPR 1124/1965.
Si tenga conto che tale comunicazione veniva inviata prima che il sig. ________________ fosse guarito, come da certificato avvenuto in data __.__.____, e di conseguenza prima di essere sottoposto a visita.
            Come emerge dall’allegata documentazione medica e dalla perizia medico-legale del Dott. _______________ risulta ad ogni modo incomprensibile la decisione di dichiarare l’assenza della menomazione psico-fisica, condizione che, al contrario, appare evidente già dai referti.
            Con la presente, pertanto, si avanza opposizione al suddetto provvedimento, con riferimento al giudizio medico legale che concerne la valutazione del danno, poiché le lesioni riportate hanno generato la menomazione dell’integrità psico - fisica, come risulta dalla certificazione medico-legale ________________________, dalla quale si evince come all'infortunato sia da riconoscersi ___________________ per i seguenti motivi _______________________.
            Ciò premesso si chiede di poter effettuare una ulteriore visita con l’assistenza di un proprio medico legale di fiducia al fine di rettificare la suddetta valutazione, con espressa riserva di adire la competente magistratura del lavoro.
            Distinti Saluti.
                                                                            Avv. _______________

 - si allega relazione medico legale del Dott. ___________ sulla persona del Sig. ___________________;
- si allega referto del Pronto soccorso del __.__.20__;
- ulteriori certificazioni mediche con certificato di guarigione.
PROCURA SPECIALE AD LITEM
Il sottoscritto Sig. _________________, nato a __________ (__) il __.__.19__ (___________________), Le conferisce l’incarico di rappresentarlo e difenderlo nella suestesa procedura a seguito del sinistro occorso in data __.__.20__ a ____________.
Si conferisce quindi ogni incarico difensivo e rappresentativo, in ogni fase e grado, anche nelle fasi dell’esecuzione, opposizione, incidentale, cautelare, ed in sede di gravame.
Si conferisce ogni più ampia facoltà di legge, ivi comprese le facoltà di transigere, conciliare, incassare, rinunciare agli atti ed accettarne la rinuncia, farsi rappresentare, assistere e sostituire, eleggere domicili, rinunziare alla comparizione delle parti, riassumere la causa, proseguirla, chiamare terzi in causa, deferire giuramento, proporre domande riconvenzionali ed azioni cautelari di qualsiasi genere e natura in corso di causa, chiedere ed accettare rendiconti, ed assumendo sin d’ora per rato e valido l’operato del suddetto legale.
Si elegge domicilio presso il Suo Studio sito in Via __________, n.__ – ____________ (__) pec______________ tel e fax____________.
Si dichiara di essere stati informati, ai sensi dell’art. 4, co. 3, D. Lgs. n. 28/2010, della possibilità di ricorrere al procedimento di mediazione ivi previsto e dei benefici fiscali di cui agli artt. 17 e 20 del medesimo decreto, nonché dei casi in cui l’esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale.
Si dichiara di essere stati informati, ai sensi dell’art. 2, co. 7, D. L. n. 132/2014, della possibilità di ricorrere alla convenzione di negoziazione assistita da uno o più avvocati disciplinata dagli artt. 2 e ss. del suddetto decreto legge.
Si dichiara di essere stati resi edotti circa il grado di complessità dell’incarico che con la presente conferisco, nonché di avere ricevuto tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento sino alla conclusione dell’incarico.
Si dichiara, ai sensi e per gli effetti di cui al D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., di essere stato/a informato/a che i miei dati personali, anche sensibili, verranno utilizzati per le finalità inerenti al presente mandato, autorizzando sin d’ora il rispettivo trattamento.
La presente procura alle liti è da intendersi apposta, comunque, in calce all’atto, anche ai sensi dell’art. 18, co. 5, D. M. Giustizia n. 44/2011, come sostituito dal D. M. Giustizia n. 48/2013.
Approvo in ogni sua parte il suesteso atto, ratificandolo e facendolo mio.

              _______________

è autentica
Avv. _________________




Nessun commento: