modello accertamento tecnico preventivo - mancato riscontro INPS


Cosa fare se non si è stati chiamati dall'INPS per l'invalidità civile?

TRIBUNALE DI ________________________
SEZIONE LAVORO
ISTANZA DI ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO
EX ART.445 BIS C.P.C.
Il Sig.____________________, nato a ________________ (__) il __/__/19__, (C.F. ______________________) e residente a ___________ (__) in via _____________n.__, ed elettivamente domiciliato presso lo studio dell'Avv. ______________ (C.F. _________________), in _______________(_____) alla via ___________, n. __, (tel. e fax ______________ – email ______________@puntopec.it) in virtù di procura rilasciata in calce al presente atto, contenente l’informativa ex L.28/2010,
CONTRO
I.N.P.S. (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale) in persona del Presidente pro tempore, dom.to per la carica presso la sede dell’Istituto in Roma, Via Ciro il Grande 21, 00144 ROMA;
nonché
I.N.P.S. in persona del presidente pro tempore, con sede in _______________ (__), piazza S. Caterina n. __ Cap __________.
PREMESSO
1)   Che, in data __/__/20__ il Sig. __________________ presentava per via telematica la domanda n. _________________ n. prot. INPS.____________________ di ______________ per il riconoscimento dell’invalidità civile;
2)   Che, risultano trascorsi i termini dalla data di presentazione della domanda amministrativa senza la comunicazione di alcun appuntamento per la visita, formandosi il silenzio rifiuto che consente di adire l'autorità giudiziaria (art. 7, legge n. 533/1973);
3)  
Che, il Sig. __________________ ha diritto di accedere alle prestazioni invocate perché sussistono i requisiti sanitari di cui alle leggi n.________ e ________;
4)   Che, è interesse, pertanto, dell’odierno ricorrente ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile;
5)Che, sussistono altresì le condizioni previste dall’art.445 bis c.p.c. per richiedere un accertamento tecnico preventivo;
TUTTO CIO’ PREMESSO
il Sig. _________________, come rappresentato, difeso e domiciliato
RIVOLGE
all’A.G. adita istanza di accertamento tecnico per la verifica preventiva delle proprie condizioni sanitarie legittimanti le pretese formulate in premessa del presente atto, e
PIÙ IN PARTICOLARE
-          riconoscimento del__________________________________;
-          condanna alle spese con distrazione al sottoscritto procuratore antistatario.

Si chiede quindi che il giudice proceda a norma dell'articolo 696 - bis codice di procedura civile, in quanto compatibile nonché secondo le previsioni inerenti all'accertamento peritale di cui all'articolo 10, comma 6-bis, del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248, e all'articolo 195, riferito all’assistenza di un medico legale dell'ente convenuto e relativi adempimenti necessari correlati a tale assistenza.
Infine, ai sensi e per gli effetti dell’art. 152 disp.att. c.p.c. la Sig.________________, dichiara di essere titolare, dall’ultima dichiarazione, di un reddito imponibile Irpef inferiore a due volte l’importo del reddito stabilito ai sensi degli art. 76, commi 1 a 3, e 77 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115 e di essere consapevole che in caso di dichiarazione mendace sarà punito ai sensi del Codice Penale secondo quanto prescritto dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000, e pertanto
SI IMPEGNA
a comunicare, fino a che il processo non sia definito le variazioni rilevanti dei limiti di reddito verificatesi nell’anno precedente.
Dunque, in caso di soccombenza del ricorrente nel presente giudizio, in applicazione del disposto di cui all’art.152 disp.att.c.p.c., Vorrà l’Ill.mo Giudice adito, astenersi dall’emettere una pronuncia di condanna al pagamento delle spese di lite.
DICHIARAZIONE DI VALORE
Ai fini dell’assoggettamento al Contributo Unificato di Iscrizione a ruolo ex art.9 comma 1-bis del DPR 115/2002, parte ricorrente dichiara che il valore del presente giudizio è indeterminato e che il reddito complessivo imponibile al fini dell’imposta personale sul reddito risultante dall’ultima dichiarazione è inferiore al triplo dell’importo previsto dal combinato disposto di cui agli artt.76 e 92, e pertanto chiede di essere esonerato dal relativo versamento.
ALLEGATI
- copia dichiarazione sostitutiva di certificazione dei redditi IRPEF + C.I.;
- domanda n. ______________ prot. INPS._______________________ del __/__/____;
- certificazioni mediche;
______________, __/__/20__

                      Avv. ________________

Nessun commento: