Visualizzazione post con etichetta Articoli. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Articoli. Mostra tutti i post

L’intermediario finanziario risponde in solido con il promotore per fatto illecito di quest'ultimo


La pronuncia in esame trae origine dalla vicenda legata alla truffa perpetrata da un promotore finanziario a danno di un risparmiatore.

(Cass. Civile, Sez. III, n. 25442/2015).

Nel caso
 di specie un risparmiatore aveva consegnato un’ingente somma di denaro ad un promotore finanziario affinché questi provvedesse ad investirla o, in mancanza, a restituirla.

Stefania Avoni


Collaboratrice legale
Forlì, Italia – Giudiziario
Attuale Presso studio legale Zauli (FC)
Precedente Presso studio legale Olivieri (BO)
Formazione Scuola di formazione giuridica s.r.l. –Scuola Zincani
Laureata presso l’Università di Bologna nel 2013.
Precedentemente iscritta all’albo dei praticanti del foro di Bologna.



L’intermediario finanziario risponde in solido con il promotore per fatto illecito di quest'ultimo;
-Atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo

Rifiuto del Commercialista di restituire la documentazione contabile: reato di appropriazione indebita


La pronuncia in esame della Cassazione è di estrema importanza in quanto permette, in alcuni casi, di ravvisare in capo al professionista che non restituisca al proprio cliente la contabilità da questi richiesta una responsabilità non solo civile o disciplinare bensì anche penale. 

Nuovo art. 420 bis c.p.p. - La contumacia lascia il passo all’Assenza

Vocatio in iudicium e la nuova disciplina
absetia

La Riforma n. 64, approvata il 28 Aprile 2014, ha inciso in materia di “irreperibili”, al punto da modificare un numero considerevole di norme del codice di procedura penale, alcune delle quali abrogate. L’essenza della novità è rappresentata dalla scomparsa della contumacia a favore dell’assenza, statuita dal nuovo art. 420 –bis c.p.p.

Vice Procuratore Delegato

vice procuratore delegato


Stage, tirocini, praticantato: c’è sempre qualcosa di buono.

Nell'odierna Odissea in cui si imbattono tanti giovani giuristi, nel Bel Paese che non tende più le braccia, anzi volta le spalle, vorrei porre l’attenzione su quelle esperienze che meritano ancora di essere vissute. 
In particolare, per chi si affaccia ad una finestra che lascia intravedere un paesaggio ambiguo, mi sembra utile testimoniare a favore di un'esperienza nel settore giuridico che ho trovato stimolante e formativa.
Che non si dica che siamo una generazione in grado solo di compiangersi!

Nuovo art. 416 - ter sullo scambio elettorale politico mafioso

scambio elettorale

Nuovi orizzonti sullo scambio elettorale politico-mafioso.
Il nuovo art. 416-ter c.p.

Il 16 Aprile è stato approvato definitivamente dalla Camera, la Riforma dell’art. 416-ter c.p. in materia di scambio elettorale politico-mafioso, così oggi formulato «Art. 416-ter.  La pena stabilita dal primo comma dell’articolo 416-bis si applica anche a chi ottiene, o si adopera per far ottenere la promessa di voti prevista dal terzo comma del medesimo articolo 416-bis in cambio della promessa o dell’erogazione di denaro o di qualunque altra utilità, ovvero in cambio della disponibilità a soddisfare gli interessi o le esigenze dell’associazione mafiosa di cui all’articolo 416-bis o di suoi associati».

Sentenza Corte Costituzionale fecondazione eterologa

fecondazione eterologa

La Corte Costituzionale, il 9 aprile 2014 ha dichiarato incostituzionali gli artt. 4 comma 3, 9 comma 1-3 e 12 comma 1, della legge n. 40 del 2004. Una svolta

Danno tanatologico. Un cambio di rotta della Giurisprudenza

danno tanatologico

 Il danno non patrimoniale è sempre stato un danno difficile che, nel tempo, ha subito mutamenti  che hanno capovolto gli orientamenti giurispridenziali. In particolare,

Enrica Cimino

enrica cimino
Laureata presso l'Università di Pisa nel 2011.
Ha svolto la funzione di VPO per un anno presso la Procura di Lucca (2013).
Iscritta nell'Albo Avvocati dal settembre 2014.

Articoli